Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COMUNICATI SUL CORONAVIRIRUS

Data:

10/08/2020


COMUNICATI SUL CORONAVIRIRUS

CORONAVIRUS

Trovate in questa sezione: alcuni consigli sulla prevenzione; i numeri di telefono utili ed il collegamento ai siti di rilievo (cliccare in alto a destra); la normativa emanata dalle Autorità gabonesi in relazione all’evolversi del Covid-19 ed i consigli per i viaggiatori.

Di seguito, troverete anche le disposizioni per il rientro in Italia dal Gabon.

Link utile: http://www.viaggiaresicuri.it/country/GAB

L’Ambasciata resta a disposizione per qualsiasi chiarimento e non mancherà di pubblicare gli eventuali aggiornamenti.

Ambasciata d’Italia in Gabon
Telefono di emergenza
00241 66 70 75 75
Whatsapp 00241 06 70 75 75

 

CONSIGLI UTILI PER I VIAGGIATORI

Al momento non vengono rilasciati visti di ingresso per il Gabon, per cui solo i cittadini stranieri già residenti possono rientrare nel Paese.

Per il volo di rientro è necessario esibire al check-in l’esito negativo di un test PCR (valido entro 5 giorni dal viaggio). I viaggiatori sono comunque sottoposti ad un ulteriore test all’arrivo, con necessità di autoconfinamento per tutto il tempo necessario ad ottenere il risultato del test.

Consulta la lista completa dei laboratori in Italia dove poter effettuare il test del tampone (PCR test), contenuta nella circolare del Ministero della Salute n. 11715 del 03/04/2020.

 

DISPOSIZIONI ADOTTATE DAL GABON PER IL CONTRASTO AL COVID-19

17.08.2020 – AGGIORNAMENTI IN GABON

Tra i provvedimenti adottati dal Governo, che saranno in vigore per ulteriori 45 giorni (fino alla fine di settembre), si segnalano in particolare:

- vige il coprifuoco dalle ore 20.00 alle ore 05.00 del mattino

- viene ripristinato il normale orario di lavoro degli uffici pubblici e privati dalle ore 7.30 alle ore 15.30;

- mentre restano chiuse le frontiere marittime e terrestri, lo spazio aereo viene riaperto, con due voli internazionali settimanali per ciascuna compagnia aerea;

- gli spostamenti su tutto il territorio nazionale sono ora consentiti senza limitazioni;

- ristoranti dotati di spazi aperti e grandi alberghi potranno riprendere le loro attività;

- le scuole superiori riapriranno limitatamente alle ultime classi per consentire lo svolgimento dell'esame di maturità.

Restano in vigore le misure di prevenzione e d'igiene" (tra cui il distanziamento interpersonale e l'obbligo di indossare le mascherine), che saranno sottoposte a costante revisione alla luce dell'andamento dell'epidemia.

Si sottolinea che questo alleggerimento normativo, come indicato da queste autorità, non va interpretato come fine dell'emergenza sanitaria. Anzi, si fa appello al senso di responsabilità dei cittadini, considerato che i casi di contagio sono tuttora in aumento.

Per i passeggeri in arrivo in GABON

- sottoporsi a un test PCR del COVID 19 all’arrivo all’aeroporto

- Presentare la prova di un risultato negativo a un test PCR del COVID19 effettuato non oltre 5 giorni prima della data d’imbarco nel paese di provenienza presso un centro riconosciuto dalle autorita’ sanitarie di tale paese.

Per i passeggeri in partenza dal Gabon

- Presentare un test negativo PCR del COVID 19 se richiesto nel paese di destinazione

Per ulteriori dettagli, in allegato i comunicati del Governo gabonese sul confinamento.

 

10.07.2020 - MODIFICHE AL DECRETO DEL MINISTERO DEI TRASPORTI GABONESE N.56 DEL 30 GIUGNO SCORSO

Modifiche apportate:

All'art. 4 - I passeggeri in arrivo in Gabon devono presentare l'esito negativo di un test effettuato nei 5 giorni precedenti nel Paese d'origine del viaggio e sottoporsi ad un altro test all'arrivo, restando in autoisolamento fino all'esito;

All'art. 5 - I passeggeri in partenza sono tenuti ad effettuare il test solo se richiesto dal Paese di destinazione. Gli Italiani sono, quindi, esentati perche' il nostro Paese non lo richiede.

Per ulteriori dettagli, leggere il decreto del Ministero dei Trasporti Gabonese.

https://amblibreville.esteri.it/Ambasciata_Libreville/resource/doc/2020/07/arrete_n_56_version_definitive2.pdf

 

27.04.2020 - AGGIORNAMENTI IN GABON

Nonostante la costante progressione del numero dei contagi in Gabon, queste Autorità hanno deciso di attenuare le misure restrittive messe in atto per contrastare il Covid 19. Il nuovo provvedimento adottato lo scorso 27 aprile prevede:

- il graduale riavvio delle attività economiche (previa distanza interpersonale minima di 1 metro e mascherina obbligatoria),

- la libera circolazione nella capitale (che resta pero’ chiusa rispetto all’esterno),

- il ripristino del sistema dei trasporti pubblici (taxi inclusi),

- il divieto di riunione oltre le dieci persone (anche sui mezzi di trasporto e nelle singole abitazioni),

- il divieto di tutte le cerimonie - civili e religiose - fatto salvo per le inumazioni, che sono consentite nei limiti sopra descritti.

I trasporti extraurbani restano vietati (fatta salva la possibilità di chiedere specifica autorizzazione per il trasporto di merci essenziali: acqua, prodotti alimentari, carburanti e prodotti farmaceutici).

- vige il coprifuoco nelle ore notturne dalle 18,00 alle 6,00 del mattino.

- mercati e supermercati restano aperti fino alle ore 16,00.

La funzionalità degli uffici del settore amministrativo pubblico e privato è limitata dalla riduzione obbligatoria dell’orario di lavoro (uffici aperti solo fino alle ore 14,00) e dalla raccomandazione di svolgere il telelavoro.

Permangono chiusi tutti i confini, ivi compresi quelli aerei, per cui sono sospesi tutti i voli internazionali; è sospeso anche il rilascio dei visti per turismo. I collegamenti con il resto del mondo sono consentiti esclusivamente per l’importazione di prodotti di prima necessità.

In allegato la Conferenza stampa del 27.04.2020 con l'intervento del Primo Ministro, Capo del Governo, S.E. Julien NKOGHE BEKALE e una breve presentazione del Ministero degli Interni gabonese.

Cliccare sui seguenti collegamenti:

https://amblibreville.esteri.it/ambasciata_libreville/resource/doc/2020/04/discours_pmcg_covid-19.pdf

https://amblibreville.esteri.it/ambasciata_libreville/resource/doc/2020/04/fiche_b.pdf

 

DISPOSIZIONI PER IL RIENTRO IN ITALIA DAL GABON

01.07.2020 - RIENTRO CONNAZIONALI AGGIORNAMENTI LUGLIO 2020

Le ultime disposizioni delle autorità gabonesi hanno alleggerito le misure restrittive prese nelle scorse settimane per arginare la diffusione del contagio da Covid-19. Tra le misure approvate figura anche la riapertura dei confini aerei, con la possibilità quindi di viaggiare sia all’interno dello spazio aereo gabonese (ad esempio fra Libreville e Port Gentil e viceversa), che all’estero.

A seguito di queste indicazioni l’Ambasciata di Francia in Gabon ha comunicato che non saranno piu’ organizzati voli speciali per il rientro sul territorio europeo.

Ogni linea aerea operante sul territorio gabonese è autorizzata ad organizzare due voli settimanali. Per ora non è dato sapere in quali giorni sarà operativa ciascuna linea aerea, ma apparentemente solo Air France ed Ethiopian Airlines riprenderanno I voli a partire dalla prossima settimana, mentre la RAM ha fatto sapere che causa perdurante chiusura dell’aeroporto di Casablanca I voli dal Gabon potrebbero riprendere non prima della metà di luglio.

Sul versante italiano, a seguito dell’ultima raccomandazione concordata in sede Unione Europea, è stata adottata un’ordinanza del Ministero della Salute per un primo adeguamento delle regole di ingresso in Italia, con validità fino al 14 luglio (quando scadranno le misure di contenimento della pandemia attualmente in vigore).

Tra le principali novità si segnalano:

- si consentono i viaggi per studio da e per qualsiasi destinazione;

- si consente, a prescindere dalla motivazione, l’ingresso in Italia di cittadini e residenti UE e loro stretti familiari conviventi (coniuge, partner, figli fino a 21 anni, genitori conviventi, altri familiari dipendenti per ragioni di disabilità);

- si consente, a prescindere dalla motivazione, l’ingresso in Italia dei residenti in 14 Paesi extra Ue e Schengen (Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay).

Chi entra da Paesi diversi da UE, Schengen, UK e microstati europei continua ad essere sottoposto a quarantena (salvo casi di esclusione già previsti).

Per ulteriori informazioni si consiglia di visionare il seguente collegamento :

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

 

25.05.2020 - “FASE 2” – DOMANDE FREQUENTI SULLE MISURE ADOTTATE DAL GOVERNO ITALIANO

Di seguito i collegamenti utili relativi alla "Fase 2".

“Fase 2” - Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo

http://www.governo.it/it/faq-fasedue

Domande frequenti

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html


Luogo:

Libreville

340